RSS Facebook Twitter Google + Google + Pinterest Pinterest Pinterest
   Link

   Politica:
  Boom di candidati per le regionali e le amministrative
   
Boom di candidati per le regionali e le amministrative. Ritornano in campo Zara, Liguori, Santomauro e Napoli. A Battipaglia, superata l’emergenza virus si torna a parlare di politica, e in modo particolare delle prossime elezioni comunali e regionali. È boom di candidati, sia per le prossime amministrative che regionali, in quanto molti politici locali intendono misurarsi nella corsa a palazzo Santa Lucia, per verificare la propria forza per le comunali. C’è il paradosso che gli ultimi due candidati a sindaco, l’attuale primo cittadino Cecilia Francese ed il suo rivale, Gerardo Motta che potrebbero entrambi confluire nel Pd. Ritornano in campo i vecchi “tromboni” della politica locale, come gli ex sindaci Alfredo
Liguori e Giovanni Santomauro, l’ex senatore Roberto Napoli, e l’ex conigliere regionale e già primo cittadino Fernando Zara. Ugo Tozzi preferisce il invece comune alla regione. L’ex vicesindaco, infatti, ha ritirato la propria candidatura alle prossime regionale per candidarsi invece alla poltrona di primo cittadino del comune della piana del Sele. Questo perché i big del suo partito hanno fatto chiaramente intendere che punteranno su Imma Vietri, che potrebbe essere l’unica esponente di Fratelli d’Italia che potrebbe entrare nel prossimo consiglio regionale. Tozzi ha indicato nell’avvocatessa Rossella Speranza la sua candidata alle regionali per il partito della Meloni. Tozzi fra l’altro troverà la strada sbarrata nel centro destra, perché Fernando Zara si è autocandidato per la lega. Sempre a destra ci saranno quattro liste dei dissidenti leghisti, guidati da Giovanni Maffia, Enrico Butrico, Giuseppe Provenza, Gilda Bassano, Anna Vasso, liste che dovrebbero candidare a sindaco il dottor Adolfo Rocco, già presidente del consiglio comunale. Ci potrebbe essere anche il candidato a sindaco di Forza Italia Enrico Tucci. <> L’imprenditore Gerardo Motta, che ufficialmente punta ad una candidatura al parlamento per la Lega, e che avrebbe indicato in Renato Vicinanza il suo candidato alle regionali e Leonardo Mastia alle comunali, pare si stia riavvicinando al Pd, per l’exploit Covid-19 di De Luca. IL governatore da anni mira a conquistare la città di Battipaglia, e punterebbe su un suo fedelissimo Antonio Visconti, per la conquista del comune. Gli anti-deluchiano del Pd, guidati da Egidio Mirra, Pierino Ciotti, Antonio Bruno e Mario Ansalone, non accettano questa ipotesi e sono pronti a creare una propria lista, con candidato a sindaco lo stesso Mirra. Saranno della partita amministrativa Vincenzo Inverso, che sarà il candidato a sindaco di Azione, il partito dell’ex ministro Guido Calenda che per le regionali punterà sull’avvocato Michele Toriello. In campo anche l’ex sindaco Alfredo Liguori, che avrà il sostegno di sei liste. Tra i possibili candidati anche l’ex sindaco Santomauro, che in questi giorni, con il sostegno dei suoi amici Tonino Cuomo ed Enzo Bennet, sta verificando le possibili candidature al consiglio. Italia Viva, il partito di Renzi, dovrebbe candidare a sindaco il senatore Roberto Napoli. Prepara la lista anche l’onorevole dei cinque stelle Nicola Cunzo, che per il comune e la regione, punta sull’ex consigliere regionale Francesco Manzi.

CARMINE PECORARO

             
    Lascia un commento

    * Nome
    * Mail
    Commento
Lunedì 1 giugno 2020
  RSSFacebookTwitterGoogle +Google +PinterestPinterestPinterest    


Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported
@Reserved: Tutti i diritti sono riservati vietato la riproduzione anche parziale i trasgressori verranno puniti dalla legge.
Tutti i video che sono presente in questo sito sono senza scopo di lucro.

Le immagini raffiguranti loghi e marchi delle associazioni sono di proprietà dei rispettivi titolari. NotizieIrno è disponibile alla rimozione di essi in ogni tempo. Le foto presenti sul sito sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo. , che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.