RSS Facebook Twitter Google + Google + Pinterest Pinterest Pinterest
   Link

   Politica:
  L’AMMINISTRAZIONE SERVALLI PER LE IMPRESE



NOTIZIE
IRNO
 
L’AMMINISTRAZIONE SERVALLI PER LE IMPRESE Si è riunito ieri, mercoledì 13 maggio, il tavolo tecnico per il redigendo “Nuovo Piano Asi di Cava de’ Tirreni. Alla riunione hanno partecipato il Sindaco
Vincenzo Servalli, il Presidente del Consorzio Asi (Area per lo Sviluppo Industriale), Antonio Visconti, accompagnato dal componente del Comitato Direttivo, Giuseppe Bisogno, l’Assessore all’Urbanistica, Giovanna Minieri, ed i tecnici del Comune e dell’Asi. L’incontro è stato particolarmente importante per la risoluzione di tutte le criticità presenti sull’area industriale cavese e si inserisce nell’ambito della elaborazione del nuovo Piano Urbanistico Comunale che sarà a breve approvato dal Consiglio Comunale, e che prevede la coopianificazione dell’area Asi tra Comune, Consorzio Asi e Provincia. “Con l’attivazione del tavolo tecnico – afferma il Sindaco Servalli – si entra concretamente nella fase di una nuova pianificazione e riqualificazione dell’area industriale che, dopo circa 30 anni, vede anche l’Amministrazione comunale parte in causa in una attività che era stata esclusiva competenza dell’Asi. Avremo quindi gli strumenti per adeguarla alle nuove esigenze di imprenditori, commercianti, artigiani, che potranno programmare le proprie attività, con enormi benefici per l’economia e l’occupazione della nostra città”.
Sabato 16 maggio 2020
  RSSFacebookTwitterGoogle +Google +PinterestPinterestPinterest    


Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported
@Reserved: Tutti i diritti sono riservati vietato la riproduzione anche parziale i trasgressori verranno puniti dalla legge.
Tutti i video che sono presente in questo sito sono senza scopo di lucro.

Le immagini raffiguranti loghi e marchi delle associazioni sono di proprietà dei rispettivi titolari. NotizieIrno è disponibile alla rimozione di essi in ogni tempo. Le foto presenti sul sito sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo. , che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.