RSS Facebook Twitter Google + Google + Pinterest Pinterest Pinterest
   Link

   Cultura:
  Corsi e ricorsi storici, la Senatrice Tiziana Drago
   
Corsi e ricorsi storici, la Senatrice Tiziana Drago, del Movimento 5 Stelle, lancia pubblicamente un appello al Governo: «Riapriamo i termini della mobilità interprovinciale e interregionale per la ricollocazione dei docenti immobilizzati fuori provincia di residenza». In attesa di una risposta, i docenti fuori sede propongono “d’esser adottati”. La Senatrice risponde pubblicamente alla lettera di un’insegnante immobilizzata oltre la propria provincia di residenza, la quale chiede l’estensione di un sistema meritocratico nella scuola che dia priorità
al personale già assunto rispetto alle nuove nomine. L’esponente pentastellata risponde con un appello pubblico per sollecitare un impegno bipartisan. «Chiedo i motivi per cui non si pensi a rivedere i termini della mobilità interprovinciale e interregionale. Si penalizzano donne, madri e figli mentre si parlar di salvaguardare le famiglie? Nessuna idea per possibili soluzioni? - chiede al Governo la Senatrice Tiziana Drago -. Mi rivolgo direttamente ad Italia Viva e al Partito Democratico, le forze politiche che hanno generare questa confusione col famoso algoritmo basato su un sistema obsoleto, il Sistema Cobol, e su fasi eterogenee per tipologie di personale vario. Non possiamo giocare sulla vita delle persone con un sistema informatico, bisogna rivedere questa situazione ed intervenire sul piano sociale: siamo in grado di farlo con il disegno di legge 22/2020? Salvaguardare i diritti del personale non significa non tener conto dell’attore principale del sistema educativo, l’alunno; avere dei docenti sereni, dei docenti che possano affrontare il loro ruolo e metterlo in campo in maniera dignitosa significa dare maggiore stabilità al processo formativo dell’alunno. Dobbiamo puntare a riaprire i termini della mobilità interprovinciale e interregionale, per questo il mio appello va ai colleghi di Italia Viva, Partito Democratico ed all’opposizione in genere: tutti insieme dobbiamo risolvere questa emergenza sociale che si somma ad altre». L’intervento della Senatrice Drago è rivolto all’unità etico-politica per un impegno bipartisan a favore della sua proposta emendativa all’attuale disegno di legge, una proposta che si basa sulle svariate sentenze emesse, tra cui la n. 3722/2019 ribadita dal Consiglio di Stato, che sanciscono il principio dell'art. 470 comma 1 del d.lgs.297 del 1994 sulla priorità dei trasferimenti dei docenti a tempo indeterminato rispetto a chi si vede assegnare la nuova nomina. «Auspico una soluzione collettiva e collegiale di buon senso – continua l’esponente del Movimento 5 Stelle, Tiziana Drago -; l’appello è diretto anche al nostro Presidente del Consiglio, Antonio Conte, uomo del dialogo che sa trovare la sintesi tra le parti. È un problema ad ampio raggio che riguarda 31.000 insegnanti italiani, non sono solo gli esiliati 107. Riapriamo i termini della mobilità, rivediamo il contratto collettivo nazionale integrativo e ampliamo la percentuale destinata alla mobilità». Intanto i docenti fuori sede salernitani, in collaborazione con comitati di insegnanti sparsi sul territorio italiano, lanciano l’iniziativa “Adotta un docente immobilizzato titolare fuori sede”. Si tratta di un evento organizzato da un gruppo di comitati di docenti di ruolo fuori provincia di residenza, per i quali ormai viene negato il diritto alla mobilità interprovinciale per effetto delle problematiche generate dalla Legge 107/2015 che, con le immissioni in ruolo a carattere nazionale, ha saturato le file già problematiche dei rientri degli insegnanti fuori sede. L’iniziativa vuole sensibilizzare l'opinione pubblica e solleticare l'interesse dei politici e dei sindacati su soluzioni che, se adottate, potrebbero garantire maggiore continuità e stabilità nel sistema scolastico.

Doriana D’Elia
    Lascia un commento

    * Nome
    * Mail
    Commento
Venerdì 29 maggio 2020
  RSSFacebookTwitterGoogle +Google +PinterestPinterestPinterest    


Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported
@Reserved: Tutti i diritti sono riservati vietato la riproduzione anche parziale i trasgressori verranno puniti dalla legge.
Tutti i video che sono presente in questo sito sono senza scopo di lucro.

Le immagini raffiguranti loghi e marchi delle associazioni sono di proprietà dei rispettivi titolari. NotizieIrno è disponibile alla rimozione di essi in ogni tempo. Le foto presenti sul sito sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo. , che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.