RSS Facebook Twitter Google + Google + Pinterest Pinterest Pinterest
   Link

   Cronaca:
  La Polizia scopre una coltivazione di marijuana presso un’officina abusiva
   
QUESTURA DI SALERNO
SALERNO – Cava de’ Tirreni: la Polizia scopre una coltivazione di marijuana presso un’officina abusiva, arrestato il proprietario. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni – Sezione Volanti, nella serata di ieri, 6 maggio, hanno tratto in arresto un uomo, V.R. cavese di anni 30, resosi responsabile di detenzione e coltivazione di piante di marijuana, ulteriormente aggravata, ai sensi del testo unico sugli stupefacenti D.P.R. 309/90, per la vicinanza a scuole e comunità giovanili, nonché per esercizio abusivo di attività di officina meccanica e di riparazione autoveicoli e gestione non autorizzata di rifiuti. Gli
agenti già da qualche giorno tenevano sotto osservazione il garage dell’uomo presso il quale si registrava un insolito viavai di giovani in ciclomotore che faceva ritenere che all’interno si svolgesse una qualche attività illecita. Pertanto, i poliziotti decidevano di sottoporre a perquisizione i locali del nucleo abitativo dell’uomo e le persone ivi presenti. All’esito delle operazioni, gli agenti rinvenivano all’interno del garage alcuni barattoli di vetro contenenti foglie di marijuana essiccate e, in una serra pertinenziale adiacente, 24 piante di marijuana, 17 bicchieri di plastica contenenti semi e germogli di marijuana, fertilizzanti e concimi per le piante e materiali per l’irrigazione, riuscendo a bloccare anche il padre dell’uomo che, all’arrivo degli agenti, tentava di disfarsi di quattro sacchi di plastica contenenti alcune piante di marijuana. All’interno dell’abitazione invece veniva rinvenuta la somma di circa novemila euro, evidente provento dell’attività di commercializzazione delle piante. Inoltre, l’uomo non era in grado di mostrare agli agenti alcun titolo abilitativo allo svolgimento dell’attività di officina meccanica e soprattutto venivano trovati alcuni rifiuti pericolosi, connessi alla lavorazione ed alla manutenzione degli autoveicoli, abusivamente e non correttamente stoccati, con rischio di inquinamento ambientale della zona. Nel contesto, il fratello dell’uomo veniva trovato in possesso di sostanza stupefacente per uso personale e segnalato come assuntore alla Prefettura ex art. 75 D.P.R. 309/90. Dopo le formalità di rito l’uomo, V.R. di anni 30, veniva tratto in arresto e posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
    Lascia un commento

    * Nome
    * Mail
    Commento
Lunedì 8 giugno 2020
  RSSFacebookTwitterGoogle +Google +PinterestPinterestPinterest    


Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported
@Reserved: Tutti i diritti sono riservati vietato la riproduzione anche parziale i trasgressori verranno puniti dalla legge.
Tutti i video che sono presente in questo sito sono senza scopo di lucro.

Le immagini raffiguranti loghi e marchi delle associazioni sono di proprietà dei rispettivi titolari. NotizieIrno è disponibile alla rimozione di essi in ogni tempo. Le foto presenti sul sito sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo. , che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.