RSS Facebook Twitter Google + Google + Pinterest Pinterest Pinterest
   Link

   Cronaca:
  CANNABIS. SANTORO (+EUROPA), DECISIONE
   
CANNABIS. SANTORO (+EUROPA), DECISIONE GOVERNO SU OLIO CBD CREA DANNO ENORME AD AZIENDE E LAVORATORI DEL SETTORE “La decisione del Ministero della Salute sull'olio al CBD, il principio attivo della cannabis universalmente riconosciuto dalla medicina come non psicotropo, che ora in Italia è stato classificato come uno stupefacente e inserito nella tabella dei medicinali, genererà un danno enorme alle aziende e agli imprenditori italiani del settore della canapa, mettendo a rischio migliaia di posti di lavoro” lo afferma Antonio Santoro, della
Direzione Nazionale di +Europa. “L'OMS, oltre a riconoscere le proprietà mediche della cannabis, aveva raccomandato esattamente l'opposto, e cioè che i prodotti a base di CBD non avrebbero dovuti essere inseriti in nessuna tabella. Non si comprende la ratio di questa decisione che, purtroppo, fa il paio con il divieto di vendere infiorescenze, oli e prodotti derivati dalla canapa sativa nei tabacchi da parte del direttore generale dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Minenna, nonostante tutti i prodotti rispettino il limite del THC previsto dalla legge. È evidente che sia in corso una guerra ideologica e insensata contro i coltivatori della canapa, che potrebbe portare alla distruzione di un intero settore economico” conclude Santoro.
    Lascia un commento

    * Nome
    * Mail
    Commento
Venerdì 16 ottobre 2020
  RSSFacebookTwitterGoogle +Google +PinterestPinterestPinterest    


Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported
@Reserved: Tutti i diritti sono riservati vietato la riproduzione anche parziale i trasgressori verranno puniti dalla legge.
Tutti i video che sono presente in questo sito sono senza scopo di lucro.

Le immagini raffiguranti loghi e marchi delle associazioni sono di proprietà dei rispettivi titolari. NotizieIrno è disponibile alla rimozione di essi in ogni tempo. Le foto presenti sul sito sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo. , che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.